... sogni, emozioni, riflessioni, poesie e quanto il cuore mi suggerisce...

 

C A T E R I N A

            

 

 

Quando l'amore vi chiama, seguitelo, anche se le sue strade sono ardue e ripide.

E quando le sue ali vi avvolgono, abbandonatevi a lui, anche se la spada celata tra le sue penne vi potrà ferire.

E quando vi parla, credetegli, anche se la sua voce può infrangere i vostri sogni e disperderli,

come il vento del Nord, che devasta il vostro giardino.

 (K.Gibran)

 

            

   

LA  FAVOLA  DELLA  MIA  VITA

 

Guardando il mondo dall'alto scopro che il nostro pianeta Terra non è che un minuscolo puntino nello spazio...provo ad avvicinarmi munita di lente di ingrandimento e a guardarlo da diverse angolature...è composto da diversi Stati...beh...quella che sto per raccontarvi è la storia di una persona che è nata in Europa...più precisamente nella Nazione più buffa di questo stato...quella Nazione a forma di Scarpone...o...come sostengo io...di "calza per la Befana"...ecco...la storia che vado ora a raccontarvi è la storia di una "Befana sognatrice" che è nata nel centro nord di questa nazione fantastica...in una regione che chiunque visiti anche solo una volta, se ne innamora e se la porta nel cuore per tutta la vita...questa regione è la Toscana...

 

C'è un Angelo che ci protegge dall'alto e c'è un Angelo anche dentro di noi...

Ogni creatura dell'universo ha la propria "fiaba" o leggenda, che dir si voglia, segnata nell'Aria e ogni Angelo dall'alto spinge col suo soffio leggero ciascuno degli esseri viventi in varie direzioni...li protegge, li cura e, talvolta, li fa incontrare anche vari ostacoli...  

 

Due dozzine e un quarto di anni fa la Signora Vita decise di accogliere fra le sue braccia una bambina in più senza sapere che quest'ultima avrebbe amato lei fino al punto di apprezzare ogni piccola cosa, fino al punto di vivere le emozioni intensamente...fino a capire che per i sentimenti lei avrebbe lottato fino allo sfinimento...fino a non comprendere per quale motivo esistono le guerre, le inimicizie e i rancori...fino al punto di perdonare tutti e tutto, sempre e comunque.

...ma...parliamo di lei...

Nel paese in cui ha vissuto, e vive tutt'ora, ha frequentato le elementari in una scuola cattolica e, dall'età di 6 anni si è innamorata di Dio giurando a se stessa di non abbandonarlo mai...

Dopo i vari percorsi scolastici che ricorda con grande amore, ha coltivato diverse passioni e ha incontrato diverse persone che non ha più abbandonato...alcuni angeli che le riempiono il cuore ogni giorno e che le danno la forza di andare avanti e asciugarsi le lacrime nei momenti di sconforto...e...soprattutto...che le permettono di rialzarsi davanti anche un'ardua caduta...

Ciò che la Signora Vita non sapeva è che questa bambina, man mano che passavano gli anni, viveva due mondi a se stanti ma congiunti...

Scoperta la passione per il cinema, la musica, la lettura, si rese conto di quanto fossero belli i sogni e che "la vita sognata e descritta" in diversi fogli, poesie, racconti, fiabe scritte dalle sue mani...dal suo cuore...in un modo o nell'altro potesse diventare reale...

Ha scoperto l'amore...quello che non comprendi...quello che ti debilita...ma lo ha amato...e lo ama tutt'ora...convinta che esista davvero quello eterno...

Ha trovato l'amicizia fin dal giorno in cui è nata e, man mano che è cresciuta, ha scoperto che la Signora Vita le ha voluto davvero bene perchè ogni Angelo che incontra nel cammino ha una luce nuova e bella e le illumina sempre di più il sentiero esistenziale riscaldando il suo cuore e abbracciandola dolcemente anche quando, in alcuni momenti, si trova sola...

Alcune volte la Signora Realtà la mette davanti a degli interrogativi e il Signor Sogno si altera un pochino o viceversa...altre volte è lei a decidere se presentare alle persone che ama entrambi i signori...

Non è facile far capire alle persone i due mondi in cui vive...non è facile per molti comprendere che si possa vivere la Realtà credendo ancora di costruire una vita come una Favola e convivendo con i Sogni... 

La cosa strana di questa bambina-cresciuta è che nemmeno le due persone che più la amano al mondo conoscono fino in fondo questo lato sognatore di lei...loro vivono a contatto con la Signora Realtà non comprendendo più di tanto i Signori Sogni...lei di questo ne soffre un pochino ma va comunque fiera dei valori che le hanno insegnato, delle responsabilità trasmesse e dell'amore che le donano ogni giorno...a modo loro...ciascuno ama a modo suo...

Lungo il percorso la Signora Vita, le ha fatto incontrare, forse per un piccolo riscatto personale, una Luna Dolcissima... che sogna come lei...ecco perchè...dopo anche questo luminoso incontro...lei è sempre più convinta che...

 

...IL SOGNO NON HA MAI FINE...PERCHE'...QUANDO SMETTE DI ESISTERE DENTRO...E COME SE LA SIGNORA VITA NON CI TENESSE PIU' PER MANO E...GLI ANGELI NEL CIELO SMETTESSERO DI SOFFIARE DOLCEMENTE...

 

 

 

IL SILENZIO...

 

Mi presento: Il mio nome è Silenzio...sono un ottimo osservatore e ascoltatore...scruto ogni gesto, capto ogni emozione e, pur non parlando mai, faccio compagnia a chi ha bisogno di me e...credetemi...qualsiasi essere vivente ha bisogno, prima o poi, di me...

 

Ci sono molte cose che non capisco, ipocrisie, falsità, sotterfugi, cattiverie, arrivismi...cerco di fare come la Signora Notte...di "portar consiglio" ma non sempre ci riesco...sta alla coscienza umana scegliere fra il bene e il male... Ah! Se solo potessi parlare! Quante cose impedirei o imporrei di fare, dire...

 

In questo periodo ho fatto molta compagnia a Caterina...la conoscete? Quella befana sognatrice toscana...sì sì...avete capito bene...proprio lei! E' strano...ci chiediamo (io e lei) come facciano identità diverse a convivere quotidianamente pur essendo quasi opposte...

Lei, con gli occhi di una bambina che vuole capire, mi ha chiesto di aiutarla ma è difficile...deve riuscirci da sola...

Le due identità che analizza spessissimo in questo periodo le ha chiamate: Calore e Cristallo... 

Calore è istintiva, impulsiva, passionale, tenera, dolce, disponibile per tutti sempre e comunque...lotta per i sentimenti e crede che con l'amore si superi ogni ostacolo... La saggezza non sa nemmeno cosa sia quando c'è di mezzo il cuore...il cuore...che organo strano...così immenso, vero...così incontrollabile...come lei...forse è per questo che lo ama tantissimo...

Cristallo è saggia, razionale, controllata, schietta, diffidente, per niente tollerante e molto, molto selettiva nelle scelte, nei pensieri, nel giudicare dei comportamenti... La ragione prima di tutto...ragione che, talvolta, è l'unica cosa che non ti fa oltrepassare la linea del rispetto...

Calore riscalda Cristallo cercando di smussare gli angoli puntigliosi di quest'ultima...cercando di portarla a vedere la vita con gli occhi del cuore... Cristallo, d'altro canto, impedisce che il caldo emanato da Calore si disperda inequivocabilmente e esageratamente...

Cercano di bilanciarsi...di sorridersi...di abbracciarsi....di venirsi incontro...

Non sempre ci riescono...quando ci sono di mezzo i sentimenti forti Calore riesce a "perforare" Cristallo o ad accerchiarlo e a fuoriuscire non capendo che Cristallo si arrabbia solo per il suo bene cercando di anteporre la ragione sempre e comunque...; quando, invece, le questioni pratiche prendono il sopravvento, Cristallo racchiude Calore dentro di lui...anche se...spesso...riscaldarsi è piacevole...  

Queste due identità così nettamente contrapposte convivono insieme da sempre dentro Caterina...

Lei continua a chiedermi per quale motivo spesso non riesce a bilanciare queste due identità...mi chiede aiuto...ci sono momenti in cui le sue domande sono fugaci...ce ne sono altri invece in cui i quesiti durano giorni, mesi...

Sapete cosa penso? ...Che certe risposte non gliele posso dare io ma le deve trovare dentro di se...

 

Una cosa mi ha detto di riferire a tutti coloro che leggono questo raccontino: Ha tanto bisogno della mia compagnia ma vi pensa comunque e se la cercate, sarà ben lieta di farsi trovare...il problema è che si sente un pò stanca e non trova la forza di reagire...se non vi cerca, risponde alle mail, chiama non è perchè vuole evitarvi...anzi...semplicemente, come mi ha scritto una Luna dolcissima, perchè vive un lungo perioso di voglia di "non fare" e ha un forte bisogno di coccolarsi...generalmente le piace coccolare chi ama...adesso vorrebbe chiudere le coccole in una stanza fiebesca e chiudercisi dentro insieme a loro.

 

 

 

LA  LONTANANZA

Nessuno che non riesca a guardare "oltre" mi capisce...non può...

Niente ha un senso se non viene letto con la voce del cuore...

Io ne so qualcosa, conosco bene le cose astratte...e...vi assicuro che talvolta sono più profonde delle cose concrete...

Viaggio, corro quadruplicando la velocità del tempo...corro ma vado lentamente...e...aspetto...aspetto che le persone capiscano quello che provano e poi, come un piccione viaggiatore, un postino delle anime, consegno i messaggi...

Cose dette, non dette, parole, pensieri, amori, rancori, odi ma, soprattutto, perdoni...

Con me è difficile che l'odio non si trasformi in amore e...più aspetto più unisco le persone...mai le divido...non vorrei mai... Ripeto...non tutti comprendono...

Nessuno è padrone di nessuno e niente può possedere niente ma chiunque può portare dentro di se attimi indimenticabili, incancellabili...a volte incompresi...

Un attimo rimane...il tempo fugge... ...io sono qui... ...e qui rimarrò per sempre...

Ho due doni: La flessibilità e la mutabilità.

Ciascuno di voi può cambiare il corso della propria vita per pochi istanti,  giorni, mesi, anni....sempre...ma...

...può anche non mutare niente...rimanere così...e...portare i  messaggi che spediscono tramite la sottoscritta nel cuore e non farne parola con nessuno...è triste pensare che non si può reagire per paura di rischiare o per timore di sbagliare...ma...ognuno fa le proprie scelte e io non sono nata per giudicare...guardo...ascolto e penso...

Chi sono io lo avete sicuramente capito...sono LA LONTANANZA...sono molto amica della SOLITUDINE, della GIOIA, dei RICORDI, delle PAURE, delle INCERTEZZE ma anche delle CERTEZZE, delle GRANDI AMICIZIE, degli AMORI TROVATI, AMORI PERDUTI, AMORI RITROVATI, AMORI IMPOSSIBILI, AMORI INCONFESSABILI...

Ho diversi parenti: Mia sorella LA VICINANZA fa in modo che per il tempo che due persone reputano necessario si incontrino; Mio cugino IL PENSIERO unisca ciò che il destino e io stessa dividiamo; Mio fratello L'AMORE arriva ovunque dove io lo voglio far arrivare; Mia mamma LA SERENITA' vorrebbe essere sempre presente nei cuori; Mio babbo IL TEMPO sia amico di tutti...è lui che affranca le missive che io porto agli esseri viventi...

Beh...l'albero genealogico della mia famiglia è infinito...non vorrei annoiarvi elencando tutti coloro che ne fanno parte...

Anni fa, hanno scritto anche una canzone bellissima sul mio conto che citava più o meno così: "La lontananza sai è come il vento..."...

In qualunque posto ci sia amore io divento trasparente, inesistente...non esistono confini o lontananze...non è necessario essere sempre vicini fisicamente per esserlo nel cuore...

 

...per tutti voi...

...per coloro ai quali non riuscirò mai a dire quanto tengo a loro...

...per tutti i momenti in cui mi sento tanto imbranata...momenti in cui dovrei invece reagire e far capire a chi ho davanti quanto tengo a lui...

...per te che stai leggendo adesso...perchè anche se non sono lì vicino a te lo sono molto più di quello che non immagini...

 

 

 IL GIRASOLE

Non tutti hanno la possibilità di "vedere e non esser visti".

Avendo io questa opportunità, non solo vedo le cose che gli umani vedono, ma riesco a sentire i pensieri e le emozioni delle persone che si avvicinano a me.

Seduti di fronte a me, ma che mi danno le spalle (logicamente) ci sono Lodovico e Carolina.

Se allungo meglio il mio sguardo riesco a vedere il camino acceso e il thè sul tavolino di fronte a loro...devo sforzarmi perchè le luci delle candele non mi permettono di vedere le cose nitidamente...anche se...indubbiamente a lume di candela è tutto più bello, più romantico e confidenziale.

Sento le loro risate vere e non costruite, riesco a vedere che hanno un foglio e tante matite colorate...

Loro sono fatti così: gli piace chiudere il mondo fuori e "dipingere la vita" come la vorrebbero...e...se possibile...fare in modo che la "vita dipinta" diventi "vita reale".

E' bello per me respirare questa atmosfera.

Non c'è malizia, non c'è egoismo, arrivismo, nè tantomeno cattiveria quando sono insieme a parlare, ridere e tenersi per mano...

Io non sono umano ma loro mi confidano con i loro pensieri che anche il linguaggio del corpo, dei gesti è importante...fondamentale e che molto spesso si può stare zitti e dirsi tutto senza aver detto niente.

Una carezza, uno sguardo, un abbraccio, una stretta fortissima di mano.....per loro ogni piccola cosa è grande...

Dei due chi più "parla in silenzio" con me è Carolina...forse perchè ho imparato a conoscerla meglio...forse perchè è meno intimorita (apparentemente) dall'esporre ciò che prova...

Lodovico è bravo a dipingere, Carolina dipinge con il pensiero...gli ha dipinto molti quadri...

Vi sarete chiesti chi sono io. Ve lo spiego.

Durante una giornata in campagna, tornando bambini di 12 anni e tenendosi per mano lontano dal mondo esterno...soli loro due...dipinsero un quadro che ora è appeso nella parete dietro al divano dove loro sono seduti in questo istante...dipinsero la gioia di quel momento...

Nel quadro ci sono 17 girasoli. Io sono quello centrale...quello che vede, ascolta e percepisce tutto...quello che ama la vita per quello che è e vorrebbe che le persone che si vogliono bene riuscissero a condividere insieme anche solo pochi attimi di quella "gran cosa" che è VIVERE, VOLER BENE E AMARE   e che io, non essendo umano,  non ho la fortuna di poter godere di tanto beneficio e per questo la apprezzo ancora di più.

 

 

 

Una favolina per voi :

La bomba Natalina

 

Non siamo noi a scegliere il nostro destino...se avessi potuto decidere non sarei nata così e non avrei abitato in questo posto.

E' incredibile come delle somiglianze fisiche non abbiano alcuna affinità con ciò siamo in realtà...

Mi sono sempre ripetuta che, grazie alla mia nascita, e a quella dei miei affini, molte persone hanno vissuto...perchè, si sa, il lavoro è necessario per l'esistenza degli umani...ma mi sono sempre chiesta: Era proprio necessario inventarci?

Eppure...talvolta mi commuovo...vorrei anche io essere leggera come il pallone (vista la nostra somiglianza fisica), cui giocano i bambini...che bello vederli ridere, scherzare...bello e lontano...lontano per me che li osservo da questa fessurina rotonda...

O...magari sarei potuta nascere come testa di un pupazzo di neve o al posto del sole che illumina la terra con i suoi raggi...beh...scintille ne faccio anche io, se sono destinata a morire, purtroppo...

Che emozione quando due occhi innocenti si sporgono e vorrebbero prendermi ma sono troppo lontana, sono pesante e pericolosa! Pericolosa...che brutto essere un pericolo per gli altri...sentirsi emarginati senza volerlo...perchè io NON HO SCELTO di intimorire...se avessi potuto avrei optato per divertire, coccolare...

Chissà come deve essere un abbraccio sincero, una carezza, un sorriso....e, invece, devo stare qui rinchiusa nella mia "casa"...sperando di non essere mai toccata...

Che ironia se penso che il mio rifugio è un riparo per piccoli amici quando piove come gattini infreddoliti e cagnolini sperduti oppure è un gioco per bambini, un oggetto da   fotografare...

In passato però, forse non era così. Entrambi, dai racconti che sento narrare dai passanti, saremmo state causa di molto dolore.

Adesso i cattivi scelgono oggetti più nuovi...più belli e potenti...per questo ho la fortuna di essere stata messa da parte perchè, credetemi, nella mia condizione è meglio essere dimenticata.

Mi sono data un nome. Mi sono chiamata Natalina. Rievoca la festa più "buona" di tutto l'anno...una specie di buonauspicio per coloro che, guardandomi, ripensino a quanto male potrei fare io se decidessero di usarmi...di accendermi con il mio "rifugio". 

Se ascolto il silenzio che mi ruota intorno, osservo i campi di girasoli, gli uccellini che trovano in noi un nido dove far nascere i loro piccoli mi rendo conto che la VITA E' MERAVIGLIOSA e che è un peccato sprecarla...è un peccato non godersi ogni attimo...

E...se ve lo diciamo noi potete crederci! Noi siamo fortunati a non essere in guerra...ad essere stati dimenticati in un angolo di pace...noi che non siamo stati costruiti per portar pace...

Eppure...se ci guardi dall'alto potremmo sembrare anche uno di quei quadri disegnati da uno dei vostri nonni, bisnonni...uno di quei quadri che preannunciano una favola storica...

Immaginate un cielo azzurro, un campo immenso di girasoli, dei gattini, dei bambini che giocano con un pallone, altri con le proprie famiglie a nascondino e che si nascondono dietro un cararmato fotografato dai turisti, cararmato dove dentro ci sono io: Una bomba...una bomba che non ha scelto di nascer cattiva ma...ognuno di voi, a vostra scelta, può cambiare il finale della fiaba che verrà raccontata sotto questo dipinto. 

 

Mai e poi mai lancerei quella bomba...a meno che non fosse una pseudo-bomba ricca di amore e di coccole...

...che vi arrivino tutte insieme,

...che vi riscaldino dal gelido freddo che c'è fuori,

...che vi offrano fonti di acqua fresca nei caldi torridi,

...che vi regalino sogni nelle notti in cui vi sentite soli, tristi, malinconici, 

...che vi permettano di realizzare i desideri che tanto sperate di afferrare con tutti voi stessi,

...che vi facciano capire quanto siete importanti per me, 

...che vi ricordino che NATALE, se si vuole, PUO' ESSERLO TUTTI I GIORNI...

...perchè...SEMPRE...

Non vi vergognate:

a prendervi per mano,

a dire un "Ti amo"

a stare sempre insieme

a dire "Ti voglio bene"

a chiedere PERDONO

a dire SARO' SEMPRE QUEL CHE SONO

a non ODIARE

a non aver timore di AMARE

a non dover mai dimostrare niente

a non temere di dire quello che si sente

a non DIMENTICARE

a RICORDARE

a dire cose belle anche quando si viene disprezzati

a capire che con l'odio non ci si sentirà MAI liberati

a lottare per chi si ama, indipendentemente da tutto,

a fregarsene del giudizio degli altri, per amore si supera tutto!

 

...cosa dirvi se non BUON NATALE miei cari?

Sperando che vi porti tanti regali

Regali che vi arricchiscano il cuore

tanto da procurarvi un immenso stupore

Per il momento vi spengo la candelina

che avevo acceso prima di leggervi la favolina

Prima che si faccia buio vi rimbocco le coperte 

Vi dico che vi penso e, se volete, vi aspetto a braccia aperte

per abbracciarvi forte forte non farvi mai sentire soli

perchè gli angeli se sono uniti fanno dei grandi voli

voli nel cielo stellato dei sentimenti

perchè la solitudine impedisce di esser contenti

e siccome io non voglio che questo accada,

sono sempre con voi, ovunque vada!

 

Dedico questa favola a tutti voi miei angeli, agli angeli che sono in cielo, a quelli che, purtroppo, sono già a metà volo, a quelli che frequento abitualmente e a quelli che vedo e sento sporadicamente...

...a te che stai leggendo perchè è anche grazie a te se ho costruito un pò della mia vita...

...a te che vedo sempre...

...a te che non sento più ma che mi manchi tanto...

...a te che sei più solitario...

...a te che sei iperpresente...

...a te che soffri...

...a te che ridi...

...a te che hai timore nel dirmi che tieni a me, chissà poi perchè...

...a te che per me sei come una sorella...

...a te che sei il mio più bel regalo...

...a te che sei il mio portafortuna...

...a te che sento vicina...

...a te che non sento quasi mai...

...a te che non vedo l'ora di abbracciarti forte...

...a te che sei lontano...

...a te che sei vicino...

...a te che non ci conosciamo...

...a te che sei parte della mia splendida famiglia...

...a te che se stai male sto peggio io...

...a te che sei introvabile...

...a te che sei incontrollabile...

...a te...

 

"Una dolce spina nel cuore"

 
La vita che vorresti la dipingi nella tua mente e, in casi rari, la tua vita dipinta diventa davvero vita reale...un sogno incredibilmente avverato...eppure Luca si trovava spesso a riflettere, segretamente, sull'impensabile "rovescio della medaglia" che questo sogno potesse avere... 
La sua vita era un grande gioco, un scia luminosa, abbagliante, affascinante ma, per lui che ne era il protagonista, talvolta spiazzante.
Non avrebbe mai ammesso con nessuno di sentirsi solo...con nessuno tranne che con se stesso...con se stesso e, forse, con qualcuno che gli avrebbe letto nel cuore...ma...per far sì che questo potesse accadere, sarebbe stata necessaria un'alta dose di fiducia...fiducia che, quasi mai, egli riusciva a dare agli altri. 
Quanti "regali" bellissimi aveva scartato e quanti ne avrebbe potuti scartare...un bambino ama ricevere tanti giocattoli...specialmente se sono perfetti...ma...i giocattoli perfetti possono rompersi e piano piano i difetti di fabbrica possono prendere il sopravvento...non sempre quello che ci immaginiamo corrisponde alla realtà...
Fra i tanti regali che la vita gli aveva regalato, c'era anche Cassiopea, una costellazione, sempre vicina a lui...vicina ma lontana.
Cassiopea non era perfetta, anzi...ma...nella sua imperfezione gli voleva tanto bene.
Luca si domandava sempre come fosse possibile che quella costellazione non si stancasse mai di lui, nonostante tutto...era incredulo, comprensibilmente interdetto...
"Forse un giorno riuscirò a capire...forse basta aspettare...ma...il destino va anche aiutato talvolta...come fare nella mia situazione?"...dubbi, domande...
 
Ci sono persone che pensiamo siano fragili come vasi di porcellana che, basta una carezza più forte per farle cadere, per ferirle...ma, spesso non capiamo che, forse, queste persone hanno proprio bisogno di quella carezza...debole o forte che sia...hanno bisogno di coloro che hanno paura di avvicinarsi a loro...
 
"Non importa fare o dire grandi cose per arrivare a me e non importa che tu mi dimostri niente...basta che tu sia quello che sei" questo era il pensiero che Cassiopea, dall'alto, voleva dir lui...
...ma...
...chissà perchè...
...Luca aveva sempre paura di aprire il suo cuore, entrarci dentro, guardare in alto e trovare lei che era sempre lì...lei che non era bella come tanti altri regali, era una semplice costellazione...ma era lì solo per lui...come una dolce spina nel cuore...talmente spiazzante perchè troppo sincera...e talmente sincera da poter volare perchè tutto quello che provava non lo nascondeva mai a nessuno....nascosta ma più presente di quanto tutte le altre persone che gli ruotavano intorno potessero essere e di quanto lui potesse capire...perchè i sentimenti non si capiscono...si accettano e basta.
 
"Ti sei stancato oggi? Dovresti, visto che hai camminato per tutto il giorno, come sempre, nei miei pensieri". Quante volte Cassiopea avrebbe voluto scrivere questa frase a lui...anche oggi...ma...si sa...ci sono cose che anche se il cuore vorrebbe urlarle la testa e le circostanze ti impediscono di farlo.
 

 

Stavo leggendo un libro e, a un certo punto, il rumore dei battiti del mio cuore e quelli del protagonista del libro erano l'unico rumore che sentivo qui in camera mia...un rumore talmente forte che mi ha spinto a scrivere questo raccontino... Posso dire che le mie mani stasera hanno scritto ciò che il mio cuore ha dettato loro.

Vi voglio bene. Caterina

 

 

 

 

            

 

 

 

 

Alcune mie poesie

 

IN RICORDO DI ME

 

Con la penna fra le mani

sto pensando al mio domani....

 

Molte strade da percorrere

problemi da affrontare,

errori da commettere,

persone da incontrare....

....oltre te....dopo TE....

 

Quel che non vorrei

nei pensieri tuoi

è un rimpianto

in ricordo di me....

...pentimento...

...perchè...non sopporterei

di aver creduto in noi....(amandoti)....

ma...ascoltando te...

...annullato i sogni miei...( rispettandoti)....

 

Quel che non vorrei

nei pensieri tuoi

è un rimpianto

se qualcun'altro

sarà al mio fianco...

...non sopporterei...

di aver avuto ragione...

...sapendo che non era infatuazione....

 

Il vero amore

illumina il cielo

come i raggi del sole

sciogliendo ogni gelo.........

 

Il rimorso più grande.....

...non essere tua per sempre...

Sono nata per amarti...

...destinata a non averti....

 

...non dimenticarti mai...

...il bene che ti voglio e ti vorrei...

e.....

...guardando oltre...

...superando ogni paura...

chissà....

...potresti crederci ancora...

...se vuoi...se puoi...

...chiamami ora...ora....ora...

 

 

SENSAZIONI MAGICHE

 

Distesa sul mio letto guardo fuori...da un vetro...

il cielo e i suoi immensi colori...

 

"La scatola dei sogni

racchiude storie irreali

ma se ci credi fino in fondo

puoi farle diventare veri"

Parole che mi sussurravi tu

quando credevi in noi...

quando l'emozione era incontrollabile...

cancellate da un silenzio triste e insostenibile...

 

Sensazioni magiche

come dolci pillole

quando respiravo te

e i tuoi pensieri erano per me

 

Sensazioni magiche

diventate subdole

dal momento in cui TE

non sei qui con me...

 

...quel "ti sento" forte forte dentro...

...tutto inutile se adesso non c'è più...

...dove sei tu...

 

Per te questo amore

puro come un fiore

immerso nel calore

di questo sentimento

volato via nel vento...

 

Distesa sul mio letto guardo fuori

il cielo spento e i suoi colori...

 

Sensazioni subdole presenti dentro me...

Sensazioni magiche portate via da te...

 

...domani spero sia migliore....

...porta con te...tutto l'amore...

che ho.....

per sempre.....per sempre...

 

 

 

 

Migliori Siti