Nel sale del mio mare

 

 

Nel sale del mio mare tu affondi il tuo piacere.

E vieni a nuotare per dissetare la tua bocca,

per acquietare la tua fame di me,

per saziare la tua pazza e avida voglia.

 

E ti nutri del miele salato

che tra le mie gambe scorre a fiumi,

incapace di staccarti ...

 dalla dolce corolla del tuo fiore,

che solo per te sboccia ogni volta

e solo per te si copre di rugiada,

affinchè tu possa sfogliare uno ad uno

i suoi rosa e gonfi petali,

fino ad arrivare

 al calice ripieno del tuo nettare divino,

calice che racchiude il prezioso gioiello

del mio e tuo piacere,

calice che nasconde l'entrata

 della tua e mia estasi.

 

© Dolceluna

 

 

Migliori Siti